Requisiti per impianti fotovoltaici a Roma

Gli impianti fotovoltaici sono oramai una realtà piuttosto consolidata anche in Italia. D’altronde, visto il successo in paesi dotati di un livello di irraggiamento solare inferiore di quello che offre il nostro paese, era impensabile che da noi il risultato fosse differente.

Dal punto di vista degli impianti fotovoltaici Roma ha una posizione che offre ottime performance, grazie ad un irraggiamento solare medio attorno ai 1.500 kWh/mq. Inoltre, se andiamo a vedere la nuvolosità media annua, possiamo dire che per gli impianti fotovoltaici Roma è in un’ottima zona, con valori inferiori a 3.5 okta. Questo significa, che, mediamente, solo 3.5 ottavi del cielo sono coperti da nubi. Il dato è nettamente migliore di altre zone alla stessa latitudine o addirittura anche più a sud.

Tutto questo per dire che dal punto di vista dei risultati pratici degli impianti fotovoltaici Roma rappresenta uno dei luoghi più vocati d’Italia, anche se, ovviamente, le regioni come la parte affacciata alla costa africana della Sicilia possono offrire qualcosa in più.

I pannelli fotovoltaici

Se vogliamo installare impianti fotovoltaici a Roma, occorre pensare all’elemento principale, cioè quello che è in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica: i pannelli fotovoltaici. Questi pannelli esistono in varie tecnologie costruttive, tra queste le più note sono il silicio monocristallino, il silicio policristallino e il silicio amorfo. Attualmente i più utilizzati sono i pannelli fotovoltaici in silicio policristallino.

I parametri da considerare nella scelta dei pannelli per gli impianti fotovoltaici a Roma, ma ovviamente il concetto è lo stesso anche per altre zone, sono essenzialmente due: il rendimento e il costo. Un bilanciamento corretto tra questi due parametri è il risultato da ottenere. Per rendimento di un pannello fotovoltaico si intende il rapporto tra l’energia elettrica erogata e l’energia solare incidente. Più elevato è questo valore, dato in percentuale, e più energia a parità di area sarà prodotta dal pannello.

Attualmente si ottengono rendimenti che possono andare dal 6% del silicio amorfo a valori attorno al 14% per il silicio policristallino. La tecnologia, comunque, è in continua evoluzione, sia per quanto riguarda il rendimento, sempre maggiore, che per il costo, in costante discesa. Teoricamente, un pannello fotovoltaico potrebbe durare fino a 50 anni, ma, sia per il calo di rendimento nel tempo sia perché la tecnica progredisce e quindi il pannello stesso diventerà superato, si prevede la sua sostituzione mediamente dopo 20 – 25 anni.

Requisiti per l’installazione degli impianti fotovoltaici

Dal punto di vista dell’installazione degli impianti fotovoltaici Roma, così come altre zone storicamente e architettonicamente pregevoli, presuppone il rispetto di precisi requisiti.

L’impatto visivo in impianti malfatti può essere non congruo con l’architettura esistente. Infatti, i moduli hanno dimensioni di circa 170 cm x 100 cm. Poiché ognuno ha potenza di circa 200 watt di picco (Wp) per un impianto domestico da 3 kWp occorrono circa 15 pannelli connessi elettricamente. Le dimensioni sono dunque notevoli.

Inoltre, per ottenere il massimo rendimento, questi pannelli devono essere inclinati in modo da presentarsi il più possibile perpendicolari alla posizione del sole. Negli impianti fotovoltaici a Roma, l’inclinazione che, mediamente, offre i migliori risultati durante l’anno è attorno ai 40 gradi, anche se, teoricamente, il pannello dovrebbe essere più inclinato (ossia messo in posizione più verticale) nei periodi invernali, e meno inclinato (ossia più orizzontale) nei periodi estivi.

L’orientazione preferenziale è verso sud. Anche in questo caso si tratta del posizionamento mediamente ottimale, poiché l’ideale sarebbe se potesse seguire la posizione del sole durante la giornata, spostandosi da est a ovest.

Strutture troppo evidenti, però, non potranno mai essere accettate da chi è preposto a dare l’autorizzazione all’impianto in aree con vincolo paesaggistico, e ovviamente, per gli impianti fotovoltaici Roma è sicuramente un’area con vaste zone soggette a questi vincoli.

Quindi, una volta realizzato il progetto sulla carta, occorre sottoporlo agli enti preposti per l’autorizzazione.

Di solito, è necessario integrare i pannelli fotovoltaici nel tetto dell’abitazione, in modo che, sebbene esposti, non sporgano dalla struttura del tetto stesso.

L’energia elettrica in corrente continua prodotta dai pannelli fotovoltaici sarà poi trasformata in energia elettrica in corrente alternata a 220V, in grado di pilotare correttamente i dispositivi elettrici presenti in casa. Poiché per gli impianti fotovoltaici Roma è una zona particolarmente vocata, molto spesso durante l’anno l’energia prodotta dai pannelli supererà quella utilizzata.

È possibile recuperare l’energia prodotta in eccesso immettendola in rete e, tramite accordi con il gestore della rete, è possibile essere rimborsati dell’energia prodotta e non consumata. Oggi, con lo “scambio sul posto” è un po’ più facile adottare questa tecnica, ma le procedure burocratiche non sono ugualmente alla portata di tutti.

Il costo degli impianti fotovoltaici a Roma è sicuramente diminuito nel corso degli anni. Comunque, per incentivare l’utilizzo di queste tecnologie “pulite”, vengono incontro aiuti governativi. Attualmente è possibile ottenere detrazioni fiscali IRPEF (in 10 anni) pari al 50% delle spese sostenute per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico. In questo modo si riduce il tempo di ammortamento dei costi dell’impianto stesso a valori inferiori ai 10 anni, dopodiché tutta l’energia prodotta sarà un guadagno effettivo, ragione in più, oltre alla sola coscienza ecologica, di installare sistemi di impianti fotovoltaici. Roma, da questo punto di vista, è avvantaggiata per i motivi visti precedentemente rispetto all’irraggiamento solare e alla nuvolosità media. Insomma, se si deve investire in impianti fotovoltaici Roma è sicuramente un posto adeguato.

Per l’installazione di impianti fotovoltaici a Roma è indispensabile affidarsi ad aziende di comprovata capacità e dotate di tutte conoscenze per la realizzazione di sistemi efficaci, efficienti, con il giusto rapporto qualità/prezzo e tali da essere accettati anche dal punto di vista paesaggistico. LOGEN S.r.l. è in grado di effettuare impianti fotovoltaici a Roma e dintorni “chiavi in mano”, occupandosi sia della progettazione che della realizzazione a regola d’arte. Si occupa altresì di tutte le parti di tipo burocratico per consentire le agevolazioni fiscali e l’ottenimento dei permessi necessari.